Chi siamo

“Tieni Il Mento Alto. Un Giorno Ci Sarà Di Nuovo La Felicità A Nottingham, Vedrai.” (Robin Hood)

Curzi Fernando L.

Laureato in ingegneria informatica, Pentester certificato CEH | eJPT| eCTHPv2E | eCCPT student, Cybersecurity Specialist Analyst Engineer, Web developer, collaboratore redattore freelance di RHC e Project manager di Hackerood, Autore dell’e-book Hackerpunk in vendita su Amazon.

Massimiliano Brolli

Alla guida del Red Team di TIM sia nelle attività di controllo e nelle attività di ricerca degli 0-day in ambito ICT e Network su apparati radio-mobili 2G->5G e fondatore di Red Hot Cyber.

Roberto Camerinesi

r&d in cybersec startup, sviluppo brevetti per cybersec lan IT ed OT. Hacking Etico certificato eCPPT Gold, eNDP. Contributer occasionale per testate nazionali ed internazionali di settore.

Matteo Gratti

CEO GF Tech srl, inizia la carriera nel mondo informatico nel 2000 occupandosi principalmente di networking e sicurezza informatica, Ethical Hacker e convinto divulgatore, crede che la divulgazione sia la pietra d’angolo della lotta al crimine informatico.

Fabio Defilippo

Sviluppatore indipendente ed Ethical Hacker

Massimo Chirivì

CEO Innovamind, Vice President of AIPSI (capitolo italiano di ISSA), Ethical Hacker, Lead Auditor ISO 27001-27017-27018-9001-14001-45001, Cyber Security Consultant, Senior Trainer ICT Security, Certificato Microsoft (MCP | MCITP | MCTS | MCSA) – Sophos Certified Engineer – Zabbix Certified Specialist (ZCS)

Silvia Felici

Red hot cyber security advisor, SEO, Open source e supply Chain network. Attualmente in TIM s.p.a a supporto per la configurazione di rete alta per clientela Tim ed altri operatori. Assistenza tecnica specialistica per il personale tecnico OA.

Francesco Giordano

Ethical Hacker e analista

Davide Cavallini

Davide Cavallini è uno sviluppatore software di Venezia. Classe 1987, si appassiona alla programmazione fin dalla tenera età. Grazie al nonno che possiede un Philips 8020 e gli regala il libro di Msx Basic, Davide comincia a pensare che possa essere la strada giusta per diventare un inventore. Alle medie studia C++ e assembly e comincia a fare qualche sito web statico per piccoli clienti privati. Studia informatica alle scuole superiori. Dopo aver studiato JavaScript, PHP, Java, Python e altri linguaggi web incomincia come autonomo ad acquisire clienti sempre più grossi. Dopo qualche anno e tanti ulteriori corsi passa alle dipendenze di altre aziende che si occupano di software gestionale e sistemi integrati per la pubblica amministrazione, anche come penetration tester. È appassionato anche di informatica quantistica, di cui ha fatto anche alcuni studi.